Memoria d'inchiostro - Tra le pergamene del Conte: il testamento di Nicolina

Memoria d'inchiostro - Tra le pergamene del Conte: il testamento di Nicolina

Riprende il nostro viaggio tra i documenti raccolti dal conte Antonio Cavagna San Giuliani. Siamo nell’anno 1348, nel territorio dei marchesi Malaspina: è estate, giugno sicuramente, il 6 probabilmente. A Villafranca, donna Nicolina, moglie di messer Filettino sta dettando le sue ultime volontà al notaio Pietro Ottaviano. Il prof. Barbieri legge con noi il testamento e ci descrive minuziosamente il patrimonio di Nicolina e la sua famiglia.

Elenco allegati:

 


Ezio Barbieri, professore associato presso il Dipartimento di Studi Umanistici – Sez. di Scienze storiche e geografiche” Carlo M. Cipolla” dell’Università degli Studi di Pavia. Ha insegnato inoltre presso le Università di Palermo e Verona. Nel 2005 è stato professeur invité all’Ecole des Chartes della Sorbona a Parigi. Temi di ricerca e pubblicazioni del prof. Barbieri sono consultabili al sito http://studiumanistici.unipv.it/?pagina=docenti&id=55


Scopri gli altri documenti presentati nella rubrica


Per approfondimenti sui fondi conservati dall'Archivio storico civico vi suggeriamo di consultare la sezione Patrimonio del nostro sito istituzionale e il portale Archivio storico civico inventari. Per approfondimenti bibliografici in merito ai temi trattati vi suggeriamo la consultazione del Catalogo Unico Pavese.

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale YouTube.

I documenti presentati attraverso la rubrica “L'Archivio storico racconta”, così come tutti i fondi del nostro patrimonio, sono liberamente consultabili presso la sede di Piazza Petrarca 2 nei giorni e orari di apertura al pubblico.